domenica 24 novembre 2013

Get a Life! n. 23: Il paradosso del libero arbitrio

Get A Life, la serie NON presentata da Martin Mystère, presenta l'episodio n.23 di Novembre 2013, Il paradosso del libero arbitrio.
La follia invade il Tibet, la Lamasseria di Kut Humi, la vita di Martin e Diana, le relazioni di Java e persino gli oggetti di potere dei Tuatha De' Danaan. In sole sei pagine!
Mentre il secondo capitolo della FINE della saga entra in fase di lavorazione (indizio, indizio), Get a Life torna alle origini, con un episodio beffardo, parodistico e irriverente: dopo aver preso in giro ben tre diverse categorie di fan, era ora di prendersela con i fanwriter, oppure no?
Tra un riferimento a un albo ufficiale e l'altro, ecco quindi messe a nudo le fissazioni e le manie delle menti che si nascondono dietro il grande piano di GaL, in un vortice di citazioni di citazioni, allusioni a storie inedite, sottotrame abbandonate e chi più ne ha più ne metta.
Riuscirà l'algido e ineffabile Kut Humi a tenere testa a questo caos scatenato? Oppure scoprirà che neppure tutte le pagine di tutti gli Akaschi di tutti gli universi possibili sono sufficienti per contenere un delirio tanto debordante?
E inoltre: l'esordio di un nuovo nemico e la rivelazione che tutti attendevano sin dal numero uno! E quale sarà mai questa rivelazione? Non ve lo diciamo, nè ve lo diranno le note: scopritelo da soli...o chiedetelo agli altri fan da qualche parte in rete!


Per restare in tema di arbitrio e destino, ecco anche una specialissima appendice a colori: un omaggio a La lunga notte dell'ispettore Merlo, ma anche un episodio della vita del bimbo Martin Mystère che viene ora riletto sotto una nuova luce: è Il bambino programmato!



Per la prima volta: arte e copertina di Maria Stella Granata.
Storia e lettering di Franco Villa.
Supervisione di Luca Salvadei e Cristian Di Biase.

L'ANGOLO DELLE CITAZIONI

E' un caso che il nuovo episodio di Get A Life! ironizzi sul Doc Savage, proprio quando nelle edicole compare l'Almanacco del Mistero 2014 ("The Underwater Kingdom") in cui Martin Mystère torna alle sue origini in stile Doc Savage?
E' un caso che la copertina inedita di Alfredo Orlandi per il numero uno dell'edizone cartacea di Get A Life! (disponibile da questo mese) mostri uno scontro tra Martin Mystère e il Sergej Orloff dei vecchi tempi, più o meno come accade per il suddetto Almanacco?
E' un caso che il Get A Life! cartaceo ospiti la storia del Mistero di Mohenjo Daro, con la sua "impossibile" copertina in stile retrò (anni 1970) proprio quando l'Almanacco propone una analoga operazione di copertina (anni 1930)?
Come direbbe Alfredo Castelli, le idee sono nell'aria. O forse c'è qualcuno che orchestra un grande piano, tirando i fili di tutte le pubblicazioni relative a MM!

3 commenti:

  1. Risposte
    1. Resta il mistero di come tu abbia scoperto l'articolo prima che fosse pubblicizzato!

      Elimina