giovedì 8 dicembre 2022

Giovedì Mysteroni (3)

 La rubrica ispirata all'hashtag #GiovedìPiselloni degli appassionati di fumetti Disney, continua a decontestualizzare certe vignette della serie di Martin Mystère, proponendo pratiche estreme, questioni di dimensioni e profferte di personaggi ambigui.

In Neve d'agosto (Martin Mystère n. 125), Martin Mystère non vuole spogliarsi, probabilmente perché teme giudizi sulle dimensioni. Non può quindi mancare l'immancabile scusa delle basse temperature.

In Scritto nel destino (Martin Mystère n. 124), si parla di insospettabili medici di famiglia con una inquietante propensione all'uso di particolari strumenti intestinali (e d'altra parte tutti ci ricordiamo della parodia di Mortin Clystère).

Ne Le molte vite di Martin Mystère (Speciale n. 34), una Diana nuda sembra essersi divertita parecchio.
E infine, ne La quarta caravella (Speciale Martin Mystère n. 9), gli inquietanti equivoci di un genovese con accento del Bronx. 








venerdì 2 dicembre 2022

Concorso Un Salto nel Mystero: i vincitori

III Concorso Letterario e Artistico A.Mys.
Un Salto nel Mystero 2022
i vincitori!


 

Anche per il 2022 A.Mys ha deciso di riproporre il concorso letterario e artistico “Un salto nel mystero”, che giunge così alla sua terza edizione, chiedendo l’invio di racconti e disegni inediti dedicati agli argomenti misteriosi tipici della serie dedicata al Detective dell’Impossibile. Il tema delle opere da valutare era sempre il mystero, in tutte le forme tipiche delle storie a fumetti e in prosa di Martin Mystère: realistico e avventuroso, con ambientazioni fantastiche, fantascientifiche, fantasy, horror, soprannaturali, storiche, archeologiche, fanta-archeologiche, misteriose, ufologiche, oniriche, magiche, e chi più ne ha più ne metta!

Veniva altresì richiesto – quale fattore di gradimento ma non preclusivo della valutazione - che le storie e i disegni fossero collocati nell’universo narrativo del BVZM (o in uno dei tanti universi paralleli in cui si muovono le diverse versioni del personaggio) e che vi comparisse almeno uno dei personaggi della serie (principali o comprimari, buoni o cattivi, etc.). Per il resto, rimandiamo al testo del bando pubblicato sul blog e su Facebook.

Per questa nuova edizione, il numero dei partecipanti è cresciuto di molto rispetto agli anni scorsi, anche se in verità, molte sono ancora le opere che risentono di una certa ingenuità dell’impostazione o della resa finale.

Sul quinto Corriere del Mystero, i soci A.Mys troveranno il testo integrale del racconto vincitore e la riproduzione del disegno vincitore con le generalità di tutti i finalisti, ma per soddisfare anche la curiosità degli amici del fandom, riportiamo pure qui l’elenco delle opere selezionate e i nomi dei rispettivi autori.

MIGLIOR DISEGNO

Per i disegni, la giuria finale composta da Luca Salvadei, Paolo Mignone, Daniele Busnelli, Gianluca Mattossovich, Claudio Bovino ed Emanuele Marinello (per A.Mys), da Alfredo Castelli, Giancarlo Alessandrini, Lucio Filippucci e Rodolfo Torti (autori professionisti legati alla serie) nonché Gino Vercelli (docente di illustrazione e fumetto all’Accademia di belle Arti di Cuneo e presso la scuola di fumetto di Asti) e Roberto Lauciello (docente della Genoa Comics Academy), ha decretato quale:


1° classificato, il “Necronomicon” di Massimiliano Paternò;

 

2° classificato, “La verità non è per tutti” di Giulia Votano;

 


 

3° classificato, “Se gli uomini in nero” di Luca Galimberti.